venerdì 29 aprile 2016

Bilancio consuntivo e di previsione: cosa hanno approvato

Mercoledì 27 si è svolto il Consiglio Comunale i cui punti princiali erano il Bilancio Consuntivo 2015 e Preventivo 2016. Scontata la totale assenza di pubblico. 

Di seguito si riassumono brevemente i punti all'Odg.:

1) Modifiche regolamento Ta.Ri: si sono apportate alcune modifiche per applicare una tariffa ridotta alle abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o limitato il che inciderà per circa 6 mila € sulle entrate della Ta.Ri: ininfluente. Peccato che non si sia invece attivata la parte di regolamento relativa all'attività di compostaggio domestico che prevede una riduzione del 20% della Ta.Ri. e che avrebbe interessato una gran parte della popolazione. 

2) Approvazione Piano finanziario e tariffe Ta.Ri: si mantengono le stesse tariffe dell'anno scorso (il massimo), con l'aggiunta che da quest'anno è stato approvato l'Ecuo-sacco che tanti problemi e perplessità ha portato a tutta la cittadinanza e di cui abbiamo già diffusamente scritto su questo blog. Resta infine l'annosa questione dell'isola ecologica di Velate, terra di conquista degli immigrati che la fanno da padrone, ma per il Sindaco va bene così! 

3) Approvazione aliquote Ta.Si: Mantenute anch'esse al massimo consentito per legge: non c'è di che meravigliarsi! Ci fosse almeno una conseguente efficienza dei servizi indivisibili, oltre 1 milione di € per diritti sociali, illuminazione pubblica, manutenzione verde e strade, a chi legge le considerazioni. 

4) Verifica qualità e quantità delle aree fabbricabili da destinare a residenza: non risultano più disponibili aree da destinare a tale scopo, le hanno utilizzate tutte! Tranquilli con il prossimo intervento ne troveranno delle altre, e diminuirà il divario che ci separa da una classica città dormitorio dell'hinterland milanese.

5) Approvazione Documento Unico di Programmazione e Bilancio preventivo 2016: questo Bilancio di previsione è tutto fuorché un bilancio di Previsione. Manca infatti la previsione intesa come processo che partendo dalla conoscenza mutevole dei bisogni reali della comunità si conslude con obiettivi prioritari e interventi atti a soddisfarli. Questo Bilancio è più simile all'elenco della spesa settimanale da fare al supermercato: orti comunali (45mila€), (bilancio mitigato, ex partecipato 50mila€), aria condizionata in biblioteca (40 mila €), centro sportivo (1,2 milioni di €), manutenzione casa dell'acqua (14 mila €) e molti altri progetti ancora... tutti condivisibili ma NON prioritari. 
Gli obittivi priotari sono la SICUREZZA, la PREVENZIONE e le attività COMMERCIALI. Dalla prima è sorto quest'anno il Controllo del Vicinato chiaro sintomo della mancanza tra la popolazione della percezione di sicurezza e il Comune cosa fa? Si ritira dal bando regionale per il cofinanziamento per la gestione associata per il pattugliamento straordinario da parte della Polizia Locale diurno, serale e festivo, rifiutando di fatto circa 43 mila €. Quante ore di pattugliamento si sarebbero potute garantire oltre a quelle già previste? A chi legge le considerazioni. Che senso ha fare le convenzioni tra i vari corpi di Polizia Locale (nel quale siamo capofila) se poi non partecipa a questi importanti bandi e progetti? Vergognoso scoprire poi che nel Bilancio che progetta i prossimi tre anni l'unico investimento per la sicurezza sarà l'acquisto di una nuova automobile. 
Su prevenzione e attività comemrciali si prende atto di come questa amministrazione si vanti di aver dotato il paese dei defibrillatori scordandosi che la proposta arrivò anni fa proprio dalla Lega Nord e nelle attivà commerciali (per scongiurare l'abbassamento delle saracinesche) la trovata sia quella di introdurre le vetrine digitali dimenticandosi del vero problea: la mancanza di posteggi. 

6) Approvazione del Bilancio consuntivo 2015: un bilancio che vede in costante crescita la pressione tributaria pro capite salita, per il 2015, a 423,63€ e nella costante dinuzione dei trasferimenti erariali pro capite scesi a soli 58,75€. Questa amministrazione si trova a chiedere così tanti soldi che alla fine li avanza: il risultato totale di amministrazione per il 2015 è di oltre 2 milioni di € per un totale di 4,2 milioni di € finiti a Roma nella Cassa Depositi e Prestiti e che non rivedremo mai più! 

BOCCIATI SU TUTTA LA LINEA

7) Adozione di misure volte al contrasto del fenomeno dell ludopatia: progetto condivisibile e che non poteva certo arrivare da questa amministrazione del paga e ta.si, infatti è promosso e finanziato, con 80 mila €, da Regione Lombardia.

DR


Nessun commento:

Posta un commento