lunedì 22 gennaio 2018

Stop tasse e rincari: più rispetto per la Brianza

Stop tasse e rincari: più rispetto per la Brianza!” E’ il messaggio lanciato dai Giovani padani della Brianza domenica mattina al casello di Agrate (Mb) dove una sessantina di giovani militanti leghisti, insieme al candidato presidente della Lombardia per il Centrodestra Attilio Fontana e al segretario provinciale del Carroccio Emanuele Pellegrini hanno protestato per l’aumento a 2€ del costo dell’entrata in Tangenziale Est. La Lega era presente anche a Concorezzo per raccogliere firme tra i cittadini contro i rincari decisi dal governo.




Questa ennesima tassa – spiega Alessandro Corbetta, coordinatore dei Giovani Padani della Brianza – è l’ultimo schiaffo che il governo del Partito Democratico ha dato ai lavoratori brianzoli. L’aumento del pedaggio di 30 centesimi infatti peserà di circa mille euro l’anno sulle tasche dei pendolari che ogni giorno transitano sulla Tangenziale Est per andare sul posto di lavoro. Tutto ciò è una vergogna – continua Corbetta - perché in altre zone del Paese le tangenziali e le autostrade sono gratis, mentre i cittadini brianzoli e lombardi continuano a essere tartassati dal governo del Pd. Oggi, grazie anche ai gazebo organizzati a Concorezzo, abbiamo raccolto centinaia di firme per chiedere l’abbattimento della barriera e l’accesso gratuito alla tangenziale: come Lega ci batteremo in Regione e Roma per arrivare a questa soluzione. Lo stesso Fontana - conclude Corbetta - in caso di vittoria si è preso l'impegno di trovare delle soluzioni come Regione Lombardia nell'interesse dei cittadini, prevedendo sconti e riduzioni per i pendolari che giornalmente utilizzano la Tangenziale Est"

Nessun commento:

Posta un commento